arrow-down-01arrowscalendarcheck-iconclockclose-iconconnexionemailexcel-iconfacebookforward-iconglobelinkedinmagnifieropen-bookquestion-markshopping-bagtweeterwrite-icondeconnexion

Siete mai stati a un Europa Forum?

Conventions International

Per la prima volta a un Europa Forum, e non avevo idea di cosa attendermi. Si sarebbe trattato di una mini International Convention oppure qualcosa di diverso? Quello che si capisce subito giungendo a un Europa Forum è che ci sono persone che lo frequentano da tempo e sanno esattamente cosa fare e dove andare. È il caso della nostra delegata ai giovani Natascia Valenta, che a questi incontri definisce con gli altri paesi le destinazioni degli scambi giovanili. E poi ci sono persone come me, per la prima volta a un Europa Forum. Fortuna vuole che a Tallinn vi era un workshop destinato ai novellini!

A tenere il workshop una Leo estone, già perché anche l’Europa Forum è un incontro annuale tra Lion e Leo europei (per la maggior parte). L’idea del Forum oltre che discutere e decidere su diverse questioni è quello di condividere le espe- La folta rappresentanza elvetica a Tallin dopo la sfilata delle nazioni. rienze e mettere le basi per un impegno futuro. A Tallinn i partecipanti erano 1200 a discutere di:

• economia circolare sostenibile,

• gioventù sana per una società più sana,

• e-Lions e Cyber Lions.

World Cafè… molto più che un semplice caffè

Il workshop per novellini è stato tutt’altro che noioso. Accanto alle informazioni è stato infatti possibile conoscere i partecipanti e divertirsi insieme a loro.

Lo strumento utilizzato è noto sicuramente a chi è abituato a insegnare o fare seminari, quello del World Cafè. Si tratta di un metodo semplice ed efficace ideale per dare vita a conversazioni informali, vivaci e costruttive, su questioni e temi che riguardano la vita di un’organizzazione o di una comunità. Particolarmente utile per stimolare la creatività e la partecipazione.

Gli incontri informali tra le persone (le conversazioni nei bar, nei salotti, dal barbiere, ecc.) sono stati storicamente opportunità di scambio, partecipazione e apprendimento, nonché di preparazione all’azione sociale. L’obiettivo del World Café è mettere a disposizione la forza delle conversazioni informali al fine di mobilitare in modo creativo pensieri e risorse, produrre apprendimento, condividere conoscenze e infine generare cambiamento. Ai neo-partecipanti all’Europa Forum è stato spiegato cosa sarebbe successo in quei giorni.

Tanti e numerosi i seminari, ma anche le occasioni d’incontro.

Un warm-up party ha dato inizio il giovedì sera al forum. A quanto ho potuto capire era la prima volta che un simile evento è stato realizzato. Passando in rassegna i seminari, quello sull’economia circolare sostenibile presentava il progetto di pulizia del mar Baltico, il World Cleanup Day e la compensazione climatica. Ognuno di loro condotto da Lion o Leo esperti nel settore.

Anche il nostro Governatore Carlos Rieder era tra i relatori. Ha parlato della sicurezza informatica per noi Lion e dell’importanza di salvaguardare le informazioni. Un training in cui ha avuto modo di presentare i principali rischi e le modalità per proteggersi.

Altra novità è stata la parata che ha portato tutti i partecipanti alla grande cerimonia d’apertura nella sala concerti Alexela, seguita da una serata a tema in cui è stato presentato il meglio dell’Estonia.

Molto interessante vedere da vicino il Bazar degli scambi giovanili ove le nostre rappresentanti Frédérique D’Agostino, 3a VDG, Natascia Valenta e Corinna Grünig hanno incontrato i responsabili di altri paesi per definire con chi effettuare gli scambi giovani sia in entrata presso i due campi giovani che si tengono in Svizzera, sia in uscita.

L’occasione mi ha anche permesso di conoscere alcune delle partecipanti a «Kili 4 Kids». Progetto che è poi stato presentato in modo dettagliato in occasione dell’Euro Africa Committee e di cui parliamo in maniera dettagliata in un altro articolo in questo numero.

Al Concorso di Musica, il nostro rappresentante Alessandro Frei non è giunto in finale, vinta poi dal turco Özberk Mirak Sarigul.

Un vero sommergile!

La cena di Gala ha regalato a tutti un’esperienza indimenticabile. Ospiti del Seaplane Harbour abbiamo potuto cenare a fianco di un vero sommergile. Una notte magica in cui il nostro presidente internazionale Dr. Jung-Yul Choi ha premiato anche il nostro PID Robert Rettby. Ero molto scettico su cosa avrei potuto trovare a un Europa Forum, ma posso confermare che è stata un’esperienza davvero gratificante. Tallinn è una cittadina graziosa, piacevole da visitare e l’organizzazione è stata accurata e se vi sarà la possibilità credo che parteciperò volentieri a uno dei prossimi… magari già l’anno prossimo in Grecia, a Salonicco (1.-3.10.2020) dove sicuramente le temperature saranno diverse!

Stefano Bosia, testo e fotografie